PRM – Assistenza alle persone a ridotta mobilità

In Autostazione è disponibile, su prenotazione, il servizio gratuito di assistenza per i passeggeri con disabilità e a ridotta mobilità (PRM).
Il servizio viene offerto da Tibus in un’ottica di miglioramento continuo, per soddisfare in modo sempre più efficace alle esigenze dei viaggiatori a cui è rivolto:

  • persone con problemi di deambulazione
  • persone che si muovono su sedia a ruote
  • donne in gravidanza
  • persone non vedenti e non udenti
  • persone anziane

NOTA: In caso di non autosufficienza del viaggiatore che richiede il servizio, questo potrebbe essere subordinato alla presenza di un assistente personale in autostazione o di un accompagnatore durante il viaggio.

PRENOTAZIONE/INFORMAZIONI:
06442595 – Numero a tariffazione ordinaria da rete fissa e mobile attivo dalle ore 05:00 alle ore 24:00 (festivi inclusi)
– Messaggio da inviare alla casella mail dedicata al servizio infoprm@tibusroma.it

MODALITA’ DEL SERVIZIO:
– Il servizio di assistenza PRM deve essere richiesto almeno 48 ore prima del giorno desiderato;
– Qualora sia necessario l’uso del carrello elevatore, la richiesta deve essere effettuata almeno 7 giorni prima del servizio. La necessità del tempo maggiore è dovuta al fatto che la Tibus dovrà contattare preventivamente l’impresa che effettua il servizio di trasporto prescelto.

COSA INDICARE NELLA RICHIESTA VIA E-MAIL
• La compagnia di trasporto di cui si dovrà usufruire;
• Le date di andata e ritorno;
• Il tipo di assistenza (con o senza carrello elevatore, con sedia a ruote messa a disposizione da Tibus, altre informazioni utili)
• Un recapito telefonico presso il quale, se necessario, il cliente potrà essere contattato per l’organizzazione del viaggio entro dodici ore prima della partenza.

Nel caso si voglia annullare o modificare il servizio di assistenza prenotato, è necessario informare la Tibus con almeno 2 ore di anticipo rispetto all’orario concordato.

MODALITÁ PER RICHIEDERE L’ASSISTENZA SPECIALE
La richiesta di assistenza e le esigenze particolari del passeggero con disabilità o a mobilità ridotta devono essere notificati alla compagnia di bus, che ha poi l’obbligo di trasmetterli al gestore della autostazione di partenza, arrivo ed eventuale transito. La richiesta deve essere effettuata preferibilmente al momento della prenotazione o dell’acquisto, in ogni caso  almeno 48 ore prima dell’ora di partenza del bus, ciò per garantire l’organizzazione del servizio.
Di seguito le codifiche IATA dei servizi di assistenza che possono essere richieste agli operatori:

WCHR
(WHEEL CHAIR RAMP)
Passeggero che può camminare autonomamente all’interno del bus nonché scendere  e salire le scale, ma che ha bisogno di una sedia a rotelle o di altro mezzo di trasporto per spostarsi per lunghi tratti all’interno dell’autostazione.
WCHS
(WHEEL CHAIR STAIR)
Passeggero che può camminare autonomamente all’interno dell’autostazione, ma che non può scendere o salire le scale e che ha bisogno di una sedia a rotelle o di altro mezzo di trasporto per spostarsi all’interno dell’autostazione.
WCHC
(WHEEL CHAIR COMPLETELY)
Passeggero immobilizzato, che ha bisogno di una sedia a rotelle per spostarsi e necessita di assistenza dal momento dell’arrivo in autostazione fino al termine del viaggio nonché per uscire dall’autostazione.
DEAF Passeggero con menomazione dell’udito o dell’udito e della parola.
BLIND Passeggero con menomazione della vista (distinguere non vedente e ipovedente)
DEAF/BLIND Passeggero con menomazione della vista e dell’udito e che ha bisogno dell’assistenza di un accompagnatore per spostarsi.
DPNA Passeggeri con problemi intellettivi o comportamentali

Il vettore al fine di offrire un servizio mirato a soddisfare le  esigenze specifiche del passeggero PRM  potrebbe richiedere ulteriori informazioni relativamente alle modalità dell’ assistenza richiesta, all’eventuale trasporto/utilizzo  di apparecchiature mediche e /o ausili per la mobilità, all’eventuale necessità di viaggiare con cani da assistenza riconosciuti.IN AUTOSTAZIONEIl PRM che si reca direttamente al bus deve presentarsi:

  • 1) all’ora stabilita e pubblicata dal vettore;
  • 2) qualora non sia stato stabilito un orario, il Regolamento UE 1107/2006 prevede almeno  due ore prima dell’ora di partenza pubblicata.

Il PRM che arriva al punto di contatto all’interno del perimetro dell’autostazione deve presentarsi:

  • 1) all’ora stabilita e pubblicata dal vettore
  • 2) qualora non sia stato stabilito un orario, il Regolamento UE 1107/2006 prevede almeno due ore prima dell’ora di partenza pubblicata

I punti di contatto sono zone dedicate dove le persone a ridotta mobilità possono recarsi per comunicare il loro arrivo e richiedere assistenza. Di seguito i punti di contatto presenti presso l’Autostazione TIBUS:

  • Punto richiesta assistenza disponibile sul marciapiede esterno in prossimità dell’entrata partenze
  • Biglietteria, Ufficio Informazioni

In autostazione sono disponibili i seguenti servizi :

  • 18 posti auto riservati nelle immediate vicinanze delle porte di entrata/uscita
  • sala amica al piano terra dove attendere il personale specializzato;
  • sedie a rotelle a disposizione all’interno della sala amica
  • sportelli attrezzati con sistema di amplificazione acustica presso l’ufficio di biglietteria situato al piano terra.
  • “ambulift”  per i passeggeri  su sedia a rotelle, con piattaforma  elevabile per consentire  l’imbarco agevole sull’autostazione.

Il gestore dell’autostazione nel rispetto degli standard di qualità presta gratuitamente al passeggero PRM le forme di assistenza secondo le previsioni dell’allegato 1 alla circolare ENAC GEN 02 dell’8 Luglio 2008, che consentono di:

  • comunicare il proprio arrivo in autostazione, utilizzando i punti designati del terminal;
  • spostarsi da un punto designato al check-in;
  • adempiere le formalità di registrazione del passeggero e dei bagagli;
  • espletare i controlli di sicurezza;
  • imbarcarsi e sbarcare dal bus, mediante elevatori, sedie a rotelle, ecc.;
  • procedere dal portellone del bus e al posto a sedere e viceversa;
  • riporre e recuperare il bagaglio e l’eventuale sedia a rotelle o altro ausilio imbarcato;
  • recarsi a ritirare il bagaglio nell’area riconsegna, espletando i controlli necessari;
  • essere accompagnati ad un punto designato;
  • prendere i bus in coincidenza con assistenza all’interno del terminal;
  • potersi recare ai servizi igienici in caso di necessità;
  • poter essere assistito in autostazione, su richiesta, dal proprio accompagnatore;
  • ricevere, previo preavviso di 48 ore, assistenza a terra per tutte le attrezzature necessarie per la mobilità;
  • ricevere assistenza a terra per cani da assistenza riconosciuti, ove opportuno;
  • poter accedere alle informazioni sui voli.

INFORMAZIONI STAMPABILI

Accessibility